Il mio primo viaggio da sola in Australia

Metti che vinci un biglietto aereo per l’Australia, ma sei da sola…Che fai rinunci?

Per il mio primo viaggio da sola non fui io a scegliere la destinazione bensì quella orba della Fortuna. Era il 1998, lavoravo da poco in una grande agenzia di viaggi a Milano, e le compagnie aeree a quei tempi ci invitavano alle loro feste con “ricchi premi e cotillon”.

Fu così che, in una di quelle serate, mi ritrovai in mano un biglietto di andata e ritorno per Sydney…………..Coooooooooosa? Sydney? Quella Sydney? Dall’altra parte del globo? Si, esattamente, proprio lì. Uno di quei posti che avevo sempre sognato: un altro mondo.

Il mio primo viaggio da sola in Australia

L’organizzazione e la preparazione al viaggio.

Certo non era facile coinvolgere e convincere qualcuno a venire con me: il solo biglietto aereo aveva un prezzo non indifferente. Che facevo? Sarei partita da sola?

Ah no…l’idea di rinunciare, che ve lo dico a fare, si era tenuta a miglia di distanza dalla mia testa.

E’ vero, lavoravo in agenzia viaggi, partivo avvantaggiata, ma non vi nascondo che la cosa mi destava qualche perplessità e, se non altro, mi poneva degli interrogativi.

Stiamo parlando del 1998: internet, blog, informazioni in tempo reale? A mala pena usavamo le e-mail (come si diceva allora). Per farla breve insomma attivai tutti i canali possibili: personali e professionali, guide, libri, sentii personalmente qualcuno che c’era stato. Mi preparai bene insomma.

Cosa avevo in mano? Solo il biglietto aereo con una data di ritorno fissata e le prime 3 notti prenotate a Sydney. Avevo 25 giorni da spendere e tutta la libertà di decidere via via. (Vi confesso che dal punto di vista economico quella di comprare tutto in loco non sempre si rivela la scelta migliore, ma tutto ha un prezzo, no?)

Posti magnifici, esperienze indimenticabiliIl mio primo viaggio da sola in Australia.

Le Blue Mountains e le three sisters, dormire nelle tende nel deserto rosso e guardare un cielo che così pieno di stelle non l’avevo mai visto (è verò..non era solo un modo di dire, ero dall’altra parte dell’emisfero!) , Uluru e la sua magia, Brisbane, le coste dei surfisti pieni di giapponesi tinti di biondo con tutine fluorescenti, gli australiani gentili, la modernità di Sydney.

Stavo vivendo un sogno. La felicità era tale da non trovare più spazio nel cuore.
Il mio primo viaggio da sola in Australia.

 

 

 

 

 

 

Le sensazioni e i ricordi di quel viaggio sono di quelli che non ti lasciano mai: il senso di libertà, (esattamente non saprei dirvi libertà da cosa visto che anche in Italia non me ne mancava, ma è una sensazione unica che spesso si ha in viaggio, bisogna provarla per capirla), la consapevolezza e la gratificazione di misurarsi con le proprie sole capacità (pensi che se hai fatto questo puoi fare tanto altro).

E’ vero qualche volta ce ne dimentichiamo, qualche volta ci perdiamo nelle insicurezze, ci “addormentiamo” nelle abitudini…capita, è normale. Ma sono questi vissuti che ci appartengono a uscire fuori quando ci servono!

E allora G’day mate!

Il mio primo viaggio da sola in Australia.                Il mio primo viaggio da sola in Australia.

Il mio primo viaggio da sola in Australia.                     Il mio primo viaggio da sola in Australia.

 

 

 

2 pensieri su “Il mio primo viaggio da sola in Australia

  1. Massimo dice:

    “Ci perdiamo nelle insicurezze e ci addormentiamo nelle abitudini” GRANDEEE IRONY !!!!
    Mi addormenterò con queste tue parole nella testa anzi me le ripeterò come un mantra fino a quando cadrò nel sonno più profondo ma non prima di averti fatto i miei migliori in bocca al lupo per questo nuovo viaggio che ti appresti a intraprendere. BRAVA!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *